La dottrina della democrazia sovrana, elaborata dal vice-premier russo Vladislav Surkov, costituisce la più importante fonte di legittimazione della politica interna ed internazionale che...

La dottrina della democrazia sovrana, elaborata dal vice-premier russo Vladislav Surkov, costituisce la più importante fonte di legittimazione della politica interna ed internazionale che la Russia abbia avviato a partire dal primo mandato presidenziale di Vladimir Putin. Condivisa da autorevoli esponenti della cultura russa come Aleksandr Solženicyn, la democrazia sovrana definisce l\’orizzonte assiologico e ideologico dell\’idea russa nel XXI secolo, perché basata sui fondamenti storici della sovranità statale e sulla cultura politica russa. Nell\’epoca della democrazia globale, la democrazia sovrana si caratterizza come \”nazionalizzazione del futuro\”.

Il secondo seminario del Colloquium Italo-Russo 2013, organizzato dall’IsAG in collaborazione con la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Sapienza e con il Centro Russo di Scienza e Cultura in Italia, sarà dedicato all’approfondimento di questa originale e complessa dottrina politica. Roberto Valle, professore di Storia dell’Europa Orientale nel primo Ateneo romano, terrà una lezione sulla democrazia sovrana illustrandone la genesi, il significato e le implicazioni nella politica interna ed estera della Russia contemporanea. A discutere la lezione del prof. Valle e dibattere col pubblico sarà Dario Citati, direttore del programma di ricerca \”Eurasia\” dell\’IsAG, mentre Tiberio Graziani (presidente dell\’IsAG) e Oleg Osipov (direttore del Centro) rivolgeranno i saluti iniziali.

L\’evento si terrà martedì 23 aprile 2013, dalle ore 16.00, presso il Centro Russo di Scienza e Cultura in Piazza Benedetto Cairoli 6, a Roma. Il programma completo può essere scaricato cliccando qui.

Per prendere parte al convegno si prega di registrarsi scrivendo tramite l\’apposito formulario dei contatti, indicando per ciascun partecipante nome, cognome e indirizzo email.



No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
2 + 7 =