L’ultimo decennio ha visto l’America Latina muoversi a grande velocità sulla strada dell’integrazione regionale. Il Mercosur ha inglobato il Venezuela e si prepara a...

L’ultimo decennio ha visto l’America Latina muoversi a grande velocità sulla strada dell’integrazione regionale. Il Mercosur ha inglobato il Venezuela e si prepara a fare lo stesso con la Bolivia. È stata creata l’UNASUR che riunisce tutte le nazioni del Sudamerica. La CELAC fa concorrenza all’OAS sul piano pancontinentale, ma esclude significativamente i due paesi anglosassoni. Infine, i paesi più radicali hanno dato vita all’ALBA, un’organizzazione che vuole accelerare l’integrazione riempiendola anche di contenuto politico e sociale. Parallelamente, il tentativo di Washington di creare una zona di libero scambio panamericana sembra, per il momento, fallito. Avranno successo invece i tentativi d’unità dell’America Latina? A questa domanda cerca di dare risposta l\’ultimo numero di Geopolitica, la rivista dell\’IsAG.

L\’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) e il Dipartimento di Scienze Politiche dell\’Università di Roma La Sapienza sono lieti d\’invitare alla presentazione di America Latina: tentativi di unità, che si terrà presso la Sala Lauree della Facoltà ex Scienze Politiche, Università La Sapienza, Piazzale Aldo Moro 5, Roma. L\’evento è aperto al pubblico. È gradita la registrazione scrivendo tramite l\’apposito formulario, indicando per ciascun partecipante nome, cognome e indirizzo e-mail.

Clicca qui per la locandina completa in formato PDF.

 

Programma:

Ore 16.00 – Apertura dei lavori

 
Presiede

Prof. Paolo Sellari
Università La Sapienza, Ricercatore di Geografia politica ed economica

Discutono

Amb. Felice Scauso
Istituto Italo-Latino Americano (IILA), Consigliere

Avv. Francesco G. Leone
Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG), Direttore del programma di ricerca \”America Latina\”

Prof.ssa Laura Mariottini
Università La Sapienza, Ricercatrice di Lingua spagnola

 
Ore 17.00 – Dibattito col pubblico

Ore 18.00 – Chiusura dei lavori



No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
17 + 18 =