usa
Sull’orizzonte della Casa Bianca
Forse per le enormi incognite e i conseguenti timori che suscita, appare trascurato il dato che il trionfo di Trump segna una sconfitta per il partito repubblicano, oltre che per quello democratico. L’aggravamento delle fratture socio-economiche provocate dalla crisi esplosa nel 2008, ha determinato in Europa l’insorgere di nuove... Read more
Botti e scintille dalla Casa Bianca
Ben oltre una rivalsa dell’ultimo momento contro avversari interni ed esterni oltranzisti e scorretti fino all’inganno e all’oltraggio personale, il pirotecnico fine d’anno e di mandato dell’artificiere Barack Obama preannuncia senza mezzi termini la sua volontà di restare a tempo pieno nella lotta politica quotidiana. Le clamorose iniziative alle... Read more
L’effetto Trump sui mercati finanziari
L’impatto sulla volatilità La vittoria di Donald Trump alle Presidenziali non ha colto di sorpresa solo gli intellettuali liberal e i mass media. Anche gran parte degli operatori finanziari americani e internazionali si erano schierati più o meno convintamente a favore della candidata democratica, avvalorando de facto la retorica... Read more
«Torneremmo in Ucraina solo da conquistatori»: A. Zakharchenko, capo dei separatisti
“Combattente”. “Separatista”. È così che vuole essere chiamato Alexander Zakharchenko, il presidente dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk. Quarant’anni, ex elettricista, è il leader dei separatisti filorussi che combattono contro quella che definiscono “la giunta” di Kiev: il governo ucraino post-Maidan, che considerano illegale e illegittimo. Siamo i primi giornalisti... Read more
Presidente Trump: il commento di Giulio Terzi di Sant’Agata
Il popolo americano ha eletto il suo Presidente, Donald Trump. Ha voluto un leader forte, libero dai condizionamenti dell’establishment politico, dei lobbisti, di una finanza sfrenata e rapace. Sull’elettorato non ha influito più di tanto il diluvio di notizie su suoi asseriti problemi di carattere, vicende fiscali, machismo, antipatia... Read more
L’incognita Trump tra effetto Brexit e caso McGovern
L’annuncio del FBI riguardo a nuove indagini che coinvolgono Hillary Clinton sembra aver riaperto i giochi per la presidenza degli Usa, quando fino a pochi giorni fa i sondaggi presagivano una sicura sconfitta per Trump. Poco dopo la metà d’ottobre, l’aggregatore RealClearPolitics dava la Clinton in vantaggio d’oltre sette... Read more
Asia-Pacifico, il nuovo pivot tra competizione e cooperazione
L’11 ottobre all’Istituto Giapponese di Cultura in Roma, con il patrocinio dell’Ambasciata del Giappone in Italia, l’Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) ha discusso di “Asia-Pacifico, il nuovo pivot tra competizione e cooperazione”. Il convegno ha avuto l’obiettivo di approfondire le attuali vicende dell’Estremo Oriente... Read more
Perché i Taliban non sono stati sconfitti
Il 28 agosto del 2016, lo statunitense Institute for the Study of War ha pubblicato un report a riguardo della situazione dell’Afghanistan, sottolineando i progressi dell’offensiva estiva dei Taliban che ha permesso agli insorti di estendere il proprio controllo ad una significativa porzione del Paese1. A far fronte a... Read more
Rio e la guerra fredda del doping
Non il caso Lochte, la piscina verde o l’allarme Zika. Quando tra qualche anno ripenseremo alla trentunesima edizione dei Giochi olimpici, dichiarati ufficialmente conclusi domenica dal presidente del Cio, Thomas Bach, al Maracana di Rio de Janeiro, la ricorderemo, probabilmente, come uno dei campi di battaglia della nuova guerra... Read more
The Saudi candidate? La relazione (molto) speciale di Hillary Clinton con Riyad
Nel 1959 Richard Condon, nel suo romanzo The Manchurian Candidate, s’immaginava una cospirazione comunista per conquistare la Casa Bianca, incentrata sul lavaggio del cervello effettuato a un plotone di soldati americani catturati in Corea. Quando il Senatore John McCain, veterano di guerra e per oltre cinque anni prigioniero dei... Read more