Elezioni parlamentari 2016 in Romania: continuità, novità, prospettive
Gli esiti delle elezioni Lo scorso 11 dicembre la Romania ha eletto il suo nuovo Parlamento, ad un anno esatto di distanza da quando l’ex Commissario europeo per l’agricoltura, Dacian Cioloș, venne incaricato di formare in fretta e furia un nuovo governo tecnico, dopo la tragedia della discoteca Colectiv... Read more
L’unione eurasiatica dei popoli intorno alla Russia
Dal 17 al 21 ottobre a Yalta si è tenuto la VII conferenza internazionale intitolata “25 anni della CSI. Particolarità degli attuali processi d’integrazione nello spazio post-sovietico”, organizzata dal “Meždunarodnaja žizn’”e dal Ministero degli esteri della Federazione Russa. Oltre che dalla Russia alla conferenza hanno preso parte rappresentanti dal... Read more
Donbass: dentro la guerra che non c’è
La tregua di carta Ras, dva, tri, citiri. Tutti si preparano, ed eccolo, dopo quattro secondi, il suono dell’esplosione. Quattro secondi. Significa che stanno tirando a meno di un chilometro di distanza da noi. Dietro di me, una bambina saltella felice perché tra i pacchi degli aiuti umanitari ci... Read more
25 anni di Kazakhstan indipendente: bilanci e prospettive
Il 16 dicembre del 1991 la Repubblica del Kazakhstan dichiarava formalmente la propria indipendenza dall’Unione Sovietica, benché il suo Presidente Nursultan Nazarbaev fosse stato sino all’ultimo tra i più convinti assertori del mantenimento dell’URSS nel timore di una rapida frammentazione del nuovo Stato indipendente. La RSS kazaka era stata... Read more
Igor Dodon eletto Presidente in Moldova: le ragioni di una vittoria
Il 13 novembre si è svolto il ballottaggio delle elezioni presidenziali della Repubblica di Moldova, con cui il leader filo-russo del Partito dei Socialisti, Igor Dodon, è stato eletto nuovo capo dello Stato, raccogliendo non senza sorpresa, il 52% dei consensi. La candidata filo-occidentale, Maia Sandu, del Partito Azione... Read more
«Torneremmo in Ucraina solo da conquistatori»: A. Zakharchenko, capo dei separatisti
“Combattente”. “Separatista”. È così che vuole essere chiamato Alexander Zakharchenko, il presidente dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk. Quarant’anni, ex elettricista, è il leader dei separatisti filorussi che combattono contro quella che definiscono “la giunta” di Kiev: il governo ucraino post-Maidan, che considerano illegale e illegittimo. Siamo i primi giornalisti... Read more
Cecenia: dalla guerra alla pace
Sono passati quasi dieci anni dal 2009, l’epilogo delle due sanguinose guerre cecene. Oggi si può tornare a parlare di Cecenia, non più però in riferimento alla guerra e alla distruzione, ma ad un cammino di ripresa verso la pace e la stabilità. Dal 17 al 21 agosto una... Read more
Il futuro incerto dell’asse Mosca-Pechino
Considerati i recenti avvenimenti, l’obiettivo di questo saggio è analizzare i rapporti militari, economici e politici tra Russia e Cina. Negli ultimi due anni Pechino e Mosca hanno mostrato una graduale convergenza d’interessi. La cooperazione economica e militare rappresenta l’elemento più importante di questo approccio. Tuttavia, un’alleanza strategica tra... Read more
Geopolitica dello sport: la seconda Guerra Fredda tra Russia e Occidente
L’apertura dei Giochi olimpici che stanno avendo luogo in questi giorni a Rio de Janeiro è stata contrassegnata da una serie ben nota di polemiche: a tenere banco sono state infatti non solo le proteste della popolazione brasiliana ed i notevoli ritardi che hanno interessato l’organizzazione e la funzionalità... Read more
Il vertice ASEM  di Ulan Bator e le nuove prospettive italiane in Mongolia
Il 15 ed il 16 luglio la Mongolia ha ospitato l’undicesimo vertice ASEM (Asia-Europe meeting) intitolato “20 years of ASEM, partnership for the future through connectivity”. Presenti ad Ulan Bator i rappresentanti di cinquanta Paesi più il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk, il presidente della Commissione Europea Jean-Claude... Read more